seguici :)
info@ilponticello.net     +39 0721 482607

Il Gazpacho andaluso

Il Gazpacho andaluso

Il gazpacho è uno dei piatti tipici della ricchissima tradizione culinaria iberica, presente in numerosi film: da “Donne sull’orlo di una crisi di nervi”di P. Almodovàr, a “Soul Kitchen” di F. Akin. E’ addirittura citato in una puntata dei “Simpson”.
Il gazpacho è una zuppa fredda originaria dell’Andalusia. E’ un piatto di origini contadine: i braccianti lo portavano nei campi roventi e lo consumavano come uno spuntino appetitoso e rinfrescante. Il gazpacho nel tempo è diventato uno dei simboli di un paese che vanta una affascinante tradizione culinaria.
Il gazpacho conta molteplici varianti e può essere servito anche come cocktail o come zuppa accompagnata da cubetti di cipolla, pane tostato, uovo sodo, cetrioli e pomodori, come proposto da questa ricetta. Non vi resta che iniziare a cucinarlo!

Ingredienti per il gazpacho:

Aceto di vino bianco 110 ml
Aglio 1 spicchio
Cetrioli 1 da 200 gr
Olio di oliva extravergine 50 ml
Pane mollica rafferma 100 gr
Peperoni 1 verde da 250 gr e 1 rosso da 200 gr
Pepe q.b.
Sale q.b.
Cipolle rosse 65 gr
Pomodori ramati 600 gr

Ingredienti per l’accompagnamento:

Cetrioli 300 gr
Cipolle rosse 200 gr
Pomodori ramati 300 gr
Uova sode 3
Pane crosta 40 gr

Preparazione del gazpacho:

Per preparare il gazpacho andaluso, iniziate tagliando la crosta dal pane, che metterete da parte per poi realizzare i crostini di accompagnamento. Ponete la mollica in una ciotola, versateci l’acqua e l’aceto e lasciate marinare fino a quando la mollica non avrà assorbito gran parte dei liquidi. A questo punto scolatela con un colino e mettetela da parte.

Prendete quindi i pomodori, lavateli, tagliateli a metà ed eliminate l’interno con i semini, sbucciate poi il cetriolo e tagliatelo a rondelle. Continuate tagliando i peperoni verdi e rossi, eliminando l’interno con i semi e tagliandoli a listarelle.

Infine sbucciate la cipolla rossa e lo spicchio d’aglio, mondateli e affettateli. Versate le verdure mondate a tocchetti nel mixer, aggiungete l’olio extravergine di oliva a filo, aggiustando anche di sale e pepe a piacere e azionate il mixer fino ad ottenere un composto denso, liscio ed omogeneo.

E il gran finale…

Prendete una ciotola e sovrapponete un setaccio che sia più o meno proporzionato, versateci il composto frullato e setacciatelo aiutandovi con il dorso di un cucchiaio, in modo da eliminare eventuali residui di bucce o semi. Trasferite nuovamente il composto nel mixer e unite la mollica strizzata e aggiustate eventualmente di sale, pepe o aceto (che si deve sentire lievemente) secondo i vostri gusti. Frullate ancora per qualche secondo fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Mettete ora a riposare il gazpacho in frigo per qualche ora

Nel frattempo occupatevi dell’accompagnamento: tagliate a cubetti la crosta del pane che avevate messo da parte, disponeteli su una teglia rivestita da carta da forno, versate un filo d’olio e infornate per 5 minuti a 200° fino a che non saranno ben dorati. Intanto tagliate a cubetti il cetriolo e il pomodoro.

Dopo aver bollito le uova, ponetele su un tagliere e dopo averle divise a metà, separate i tuorli e tagliate a cubetti gli albumi. Una volta affettata anche la cipolla rossa, trasferite tutte le verdure e il pane tostato a cubetti all’interno di ciotoline. A questo punto tirate fuori il gazpacho dal frigorifero e servitelo freddissimo in bicchieri o in un piatto fondo, accompagnato dalle verdure e pane tostato a cubetti!

Autore

Lascia un commento