Ascoli Piceno, “Fritto misto” e la Valle del Tronto

alla ricerca di cascate, eremi e grotte
Italia-viaggio
Dal 23 Aprile 2022
al: 26 Aprile 2022
posti rimanenti
Livello di difficoltà 2
285 € a persona
Italia-viaggio
Difficoltà 2

Ascoli Piceno, “Fritto misto” e la Valle del Tronto

Ascoli Piceno - Mostra sulla mappa
Prezzo: 285 € (a persona)

Ti presentiamo il viaggio

Ascoli Piceno, “Fritto misto” e la Valle del Tronto: alla ricerca di cascate, eremi e grotte

Weekend intenso e di grande fascino nella Valle del Tronto. Ci attendono escursioni intense e panoramiche sulla Montagna dei Fiori, nel Parco Nazionale dei Monti della Laga e nell’Appennino Perduto. Un tuffo nella biodiversità dell’Appennino dai bellissimi castagneti di Arquata del Tronto alle vedute da togliere il fiato verso il massiccio del Gran Sasso fino a toccare aree di grande interesse geologico-botanico come le valli che circondano il paese di Tallacano. E ancora, ci attende la visita guidata di Ascoli Piceno, la “Città delle Cento Torri”, costruita quasi interamente in pregiato travertino coi i suoi “must-to-see” come il Caffè Meletti. E, ultimo ma non meno importante, concluderemo le nostre giornate scoprendo le delizie enogastromiche tradizionali ascolane sia in ristorante che nella manifestazione “Fritto misto”, che declina il fritto nelle sue molteplici e gustose espressioni regionali ed internazionali…

Programma

1

Sabato 23 Aprile

 

Ritrovo con la guida alle h 10 ad Ascoli Piceno. Escursione intensa e panoramica sul Monte Girella che domina il capoluogo piceno, facendo tappa allo splendido Eremo di San Marco attraverso un interessante castagneto. I primi crochi Crocus vernus coloreranno i prati di mezza costa e avremo l'occasione di ammirare il risveglio dei faggi. Saliremo alla Montagna dei Fiori per goderci uno dei più straordinari punti panoramici della zona e incontreremo e curiose costruzioni in pietra a forma di igloo, le Caciare. Realizzate disponendo le pietre a secco, un tempo erano utilizzate dai pastori come riparo per se stessi e come ricovero per il bestiamoe ma soprattuttocosì come per la produzione di latte e formaggi. Infine, neve permettendo, potremo ammirare il piccolo specchio di acqua chiamato lago di Sbraccia. Da qui la veduta verso il massiccio del Gran Sasso toglie letteralmente il fiato. Sistemazione in hotel situato a poca distanza dal centro storico di Ascoli Piceno in camere doppie con bagno privato. Cena completa a base di specialità locali in ristorante di Ascoli Piceno.

Principianti ★★☆☆

Cammin0 3/4 h, Distanza 10 km, Dislivello ↑400 m

2

Domenica 24 Aprile

 

Colazione in struttura. Escursione nei bellissimi boschi nella zona di Arquata del Tronto. A partire da Trisungo, piccolo borgo all'interno del Parco Nazionale dei Monti della Laga, toccheremo vasti castagneti che non rappresentano solo la testimonianza di un passato fatto di fatiche quotidiane ma anche ambienti naturali ricchi di biodiversità e che offrono ogni anno la fioritura di tante specie erbacee. Punto d'arrivo sarà la suggestiva Chiesa della Madonna dei Santi (1128 m), gioiello incastonato nella quiete di castagneti secolari.  A seguire, al ritorno ad Ascoli Piceno, ci attende la visita guidata del centro storico con guida turistica per conoscere meglio la "Città delle Cento Torri", costruita quasi interamente in pregiato travertino, materiale abbondante in loco, e i suoi "must-to-see" come il Caffè Meletti. Cena libera presso gli stand della manifestazione "Fritto misto", che declina il fritto nelle sue molteplici e gustose espressioni regionali ed internazionali che sono fulcro dell’evento ma a cui in questa edizione si accompagnano la pasta e le erbe spontanee. Pernotto in hotel situato a poca distanza dal centro storico di Ascoli Piceno in camere doppie con bagno privato.

Principianti ★★☆☆

Cammin0 3/4 h, Distanza 10 km, Dislivello ↑350 m

3

Lunedì 25 Aprile

 

Colazione in struttura. Ci spostiamo verso l'Appennino Perduto, area di grande interesse geologico-botanico e scrigno di biodiversità. Ci muoviamo a piedi tra antichi borghi arroccati sui ripidi pendii e rifugi di pastori ricavati nell'arenaria. Incontreremo il paese di Tallacano, il suggestivo Sasso spaccato e la chiesa di San Pietro che riporta la data del 1569 e si articola in unica navata lunga e stretta. E ancora l'interessante Grotta del Petrienno che cela al suo interno una fresca cascata. Al termine di questo viaggio nel nosto passato agricolo e pastorale sarà tempo di salutarsi. Termine dei nostri servizi.

Principianti ★★☆☆

Cammin0 5 h, Distanza 14 km, Dislivello ↑300 m

Costi

La tua guida

Ascoli Piceno, “Fritto misto” e la Valle del Tronto
Andrea Piccirilli

Guida Naturalistica

Esperto conoscitore dell'Appenino Centrale, appassionato di Micologia e di Orchidee spontanee, Fotografo Naturalistico. Lingua Inglese. Guida GAE dal 2016

Penali e Assicurazioni

Chiedi informazioni: è gratis!

* campi obbligatori

Share

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Ti presentiamo il viaggio

Ascoli Piceno, “Fritto misto” e la Valle del Tronto: alla ricerca di cascate, eremi e grotte

Weekend intenso e di grande fascino nella Valle del Tronto. Ci attendono escursioni intense e panoramiche sulla Montagna dei Fiori, nel Parco Nazionale dei Monti della Laga e nell’Appennino Perduto. Un tuffo nella biodiversità dell’Appennino dai bellissimi castagneti di Arquata del Tronto alle vedute da togliere il fiato verso il massiccio del Gran Sasso fino a toccare aree di grande interesse geologico-botanico come le valli che circondano il paese di Tallacano. E ancora, ci attende la visita guidata di Ascoli Piceno, la “Città delle Cento Torri”, costruita quasi interamente in pregiato travertino coi i suoi “must-to-see” come il Caffè Meletti. E, ultimo ma non meno importante, concluderemo le nostre giornate scoprendo le delizie enogastromiche tradizionali ascolane sia in ristorante che nella manifestazione “Fritto misto”, che declina il fritto nelle sue molteplici e gustose espressioni regionali ed internazionali…

Programma

1

Sabato 23 Aprile

 

Ritrovo con la guida alle h 10 ad Ascoli Piceno. Escursione intensa e panoramica sul Monte Girella che domina il capoluogo piceno, facendo tappa allo splendido Eremo di San Marco attraverso un interessante castagneto. I primi crochi Crocus vernus coloreranno i prati di mezza costa e avremo l'occasione di ammirare il risveglio dei faggi. Saliremo alla Montagna dei Fiori per goderci uno dei più straordinari punti panoramici della zona e incontreremo e curiose costruzioni in pietra a forma di igloo, le Caciare. Realizzate disponendo le pietre a secco, un tempo erano utilizzate dai pastori come riparo per se stessi e come ricovero per il bestiamoe ma soprattuttocosì come per la produzione di latte e formaggi. Infine, neve permettendo, potremo ammirare il piccolo specchio di acqua chiamato lago di Sbraccia. Da qui la veduta verso il massiccio del Gran Sasso toglie letteralmente il fiato. Sistemazione in hotel situato a poca distanza dal centro storico di Ascoli Piceno in camere doppie con bagno privato. Cena completa a base di specialità locali in ristorante di Ascoli Piceno.

Principianti ★★☆☆

Cammin0 3/4 h, Distanza 10 km, Dislivello ↑400 m

2

Domenica 24 Aprile

 

Colazione in struttura. Escursione nei bellissimi boschi nella zona di Arquata del Tronto. A partire da Trisungo, piccolo borgo all'interno del Parco Nazionale dei Monti della Laga, toccheremo vasti castagneti che non rappresentano solo la testimonianza di un passato fatto di fatiche quotidiane ma anche ambienti naturali ricchi di biodiversità e che offrono ogni anno la fioritura di tante specie erbacee. Punto d'arrivo sarà la suggestiva Chiesa della Madonna dei Santi (1128 m), gioiello incastonato nella quiete di castagneti secolari.  A seguire, al ritorno ad Ascoli Piceno, ci attende la visita guidata del centro storico con guida turistica per conoscere meglio la "Città delle Cento Torri", costruita quasi interamente in pregiato travertino, materiale abbondante in loco, e i suoi "must-to-see" come il Caffè Meletti. Cena libera presso gli stand della manifestazione "Fritto misto", che declina il fritto nelle sue molteplici e gustose espressioni regionali ed internazionali che sono fulcro dell’evento ma a cui in questa edizione si accompagnano la pasta e le erbe spontanee. Pernotto in hotel situato a poca distanza dal centro storico di Ascoli Piceno in camere doppie con bagno privato.

Principianti ★★☆☆

Cammin0 3/4 h, Distanza 10 km, Dislivello ↑350 m

3

Lunedì 25 Aprile

 

Colazione in struttura. Ci spostiamo verso l'Appennino Perduto, area di grande interesse geologico-botanico e scrigno di biodiversità. Ci muoviamo a piedi tra antichi borghi arroccati sui ripidi pendii e rifugi di pastori ricavati nell'arenaria. Incontreremo il paese di Tallacano, il suggestivo Sasso spaccato e la chiesa di San Pietro che riporta la data del 1569 e si articola in unica navata lunga e stretta. E ancora l'interessante Grotta del Petrienno che cela al suo interno una fresca cascata. Al termine di questo viaggio nel nosto passato agricolo e pastorale sarà tempo di salutarsi. Termine dei nostri servizi.

Principianti ★★☆☆

Cammin0 5 h, Distanza 14 km, Dislivello ↑300 m

Costi

Scarica PDF del viaggio

La tua guida

Ascoli Piceno, “Fritto misto” e la Valle del Tronto
Andrea Piccirilli

Guida Naturalistica

Esperto conoscitore dell'Appenino Centrale, appassionato di Micologia e di Orchidee spontanee, Fotografo Naturalistico. Lingua Inglese. Guida GAE dal 2016

Penali e Assicurazioni

Chiedi informazioni: è gratis!

* campi obbligatori

Share

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Altri viaggi che possono interessarti