Parco d’Abruzzo

faggete Patrimonio dell’Umanità, la Camosciara e in Canoa sul lago di Barrea
Italia-viaggio
Dal 11 Agosto 2022
al: 14 Agosto 2022
posti rimanenti
Livello di difficoltà 2
425 € a persona
385 € a persona
sconto fino al 1 Giugno 2022
Italia-viaggio
Difficoltà 2

Parco d’Abruzzo

Prezzo: 425 € a persona
scontato fino al 2022-06-01
Prezzo: 385 € (a persona)

Ti presentiamo il viaggio

Parco d’Abruzzo: faggete Patrimonio dell’Umanità, la Camosciara e in Canoa sul lago di Barrea

 

Viaggio fiabesco nel cuore dell’Appennino centrale, in uno dei parchi più antichi d’Italia: il Parco Nazionale D’Abruzzo Lazio e Molise, simbolo della regione e isola di protezione per numerose specie animali e vegetali come l’Orso bruno, l’Aquila reale, il Camoscio appenninico. Conosceremo più da vicino questi fantastici mammiferi che da sempre hanno imparato a convivere con le popolazioni locali. Ampie catene montuose, limpidi torrenti, paesaggi incontaminati, una flora ricchissima e una fauna variegata caratterizzano un paesaggio ancora selvaggio e affascinante. Un viaggio nel tempo che ci condurrà tra i patriarchi arborei del nostro Appennino e alla scoperta dei maestri della letteratura come Ignazio Silone e Benedetto Croce e uomini lungimiranti come Erminio Sipari. Come conclusione, una splendida escursione in canoa ci farà “immergere” nelle acque del lago di Barrea inserito nella Convenzione Internazionale di Ramsar che tutela le zone umide…

Programma

1

 

1° Giorno

 

Ritrovo alle 10,30 a Pescasseroli, sede del Parco Nazionale d'Abruzzo, ci muoviamo verso il bosco della Difesa. Faggi capitozzati assumono forme talmente fiabesche da essere stati scelti come ambientazione per il set cinematografico del celebre film: “La Volpe e la Bambina” girato dal regista Luc Jacquet. Infine, escursione nel paese di Castel Mancino, antica fortezza longobarda, con le sue antiche mura perimetrali note per essere inespugnabili. Supereremo tutta la fortezza per godere del panorama incantevole su Pescasseroli e le ampie montagne che lo circondano. Cena a base di specialità locali e pernotto in piccolo hotel di Opi a gestione familiare in camere doppie e triple con bagno privato.

 

Principiante ★★☆☆

Durata 3 h Distanza 8 km Dislivello 250 m

 

2

 

2° Giorno
Colazione in struttura. Oggi la nosra meta sarà uno dei luoghi simbolo del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: il lago Vivo. Si tratta di un luogo di rara bellezza: un laghetto incastonato tra faggete sterminate ai piedi di alcune delle più selvagge montagne dell’intero Appennino. Il sentiero che ci attende è un alternarsi di bellissimi boschi di faggio che si interrompono bruscamente per aprirsi ad ampie vallate rifugio di ovini e bovini al pascolo. Cena a base di specialità locali e pernotto in piccolo hotel di Opi a gestione familiare in camere doppie e triple con bagno privato.

 

Appassionato ★★★☆

Durata 5 h, Distanza 12 km, Dislivello 500 m

 

3

 

3° Giorno
Colazione in struttura e spostamento in auto verso il passo del Diavolo. Una suggestiva passeggiata ci conduce nella Valle della Cicerana, frequentata da lupi, orsi e cervi, un balcone panoramico sulla piana del Fucino, nei tramonti umidi sembra riapparire il vecchio lago prosciugato dal principe Alessandro Torlonia. Continuiamo la passeggiata verso una delle faggete più spettacolari del parco: la faggeta di Moricento, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall'Unesco. Cena a base di specialità locali e pernotto in piccolo hotel di Opi a gestione familiare in camere doppie e triple con bagno privato.

 

Appassionato ★★★☆

Durata 5 h, Distanza 12 km, Dislivello 500 m

 

4

 

4° Giorno
Colazione in struttura. Per concludere il viaggio in bellezza, il borgo più piccolo dell’intera vallata: Civitella Alfedena, con le sue armoniose architetture e posto alle pendici del Monte Sterpi D’Alto. In cammino su uno dei sentieri più emblematici del Parco: l'anfiteatro della Camosciara, ambiente di elezione per il Camoscio appenninico che grazie alla protezione di cui ha goduto su queste montagne è sopravvissuto all'estinzione. A seguire, ci attende un’escursione in canoa canadese sulle dolci acque del lago di Barrea. Saluti finali e termine dei nostri servizi.

 

Principiante ★★☆☆

Durata 4 h Distanza 5 km Dislivello 550 m

Costi

La tua guida

Serena Creato

Vive da sempre in un piccolo paesino dell'entroterra abruzzese; predilige gli ambienti montani, le foreste selvagge e gli antichi borghi della sua terra, dove natura, identità ed esperienze umane si fondono in un unico oggetto culturale. Nei suoi trekking non possono mancare la convivialità, il rispetto per il territorio e dei suoi abitanti. Ama la cucina verace il profumo del mattino e le storie degli anziani, e vuole condividere con gli altri quanto ha imparato e impara ogni giorno dai suoi posti del cuore.

Penali e Assicurazioni

Chiedi informazioni: è gratis!

* campi obbligatori

Share

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Ti presentiamo il viaggio

Parco d’Abruzzo: faggete Patrimonio dell’Umanità, la Camosciara e in Canoa sul lago di Barrea

 

Viaggio fiabesco nel cuore dell’Appennino centrale, in uno dei parchi più antichi d’Italia: il Parco Nazionale D’Abruzzo Lazio e Molise, simbolo della regione e isola di protezione per numerose specie animali e vegetali come l’Orso bruno, l’Aquila reale, il Camoscio appenninico. Conosceremo più da vicino questi fantastici mammiferi che da sempre hanno imparato a convivere con le popolazioni locali. Ampie catene montuose, limpidi torrenti, paesaggi incontaminati, una flora ricchissima e una fauna variegata caratterizzano un paesaggio ancora selvaggio e affascinante. Un viaggio nel tempo che ci condurrà tra i patriarchi arborei del nostro Appennino e alla scoperta dei maestri della letteratura come Ignazio Silone e Benedetto Croce e uomini lungimiranti come Erminio Sipari. Come conclusione, una splendida escursione in canoa ci farà “immergere” nelle acque del lago di Barrea inserito nella Convenzione Internazionale di Ramsar che tutela le zone umide…

Programma

1

 

1° Giorno

 

Ritrovo alle 10,30 a Pescasseroli, sede del Parco Nazionale d'Abruzzo, ci muoviamo verso il bosco della Difesa. Faggi capitozzati assumono forme talmente fiabesche da essere stati scelti come ambientazione per il set cinematografico del celebre film: “La Volpe e la Bambina” girato dal regista Luc Jacquet. Infine, escursione nel paese di Castel Mancino, antica fortezza longobarda, con le sue antiche mura perimetrali note per essere inespugnabili. Supereremo tutta la fortezza per godere del panorama incantevole su Pescasseroli e le ampie montagne che lo circondano. Cena a base di specialità locali e pernotto in piccolo hotel di Opi a gestione familiare in camere doppie e triple con bagno privato.

 

Principiante ★★☆☆

Durata 3 h Distanza 8 km Dislivello 250 m

 

2

 

2° Giorno
Colazione in struttura. Oggi la nosra meta sarà uno dei luoghi simbolo del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: il lago Vivo. Si tratta di un luogo di rara bellezza: un laghetto incastonato tra faggete sterminate ai piedi di alcune delle più selvagge montagne dell’intero Appennino. Il sentiero che ci attende è un alternarsi di bellissimi boschi di faggio che si interrompono bruscamente per aprirsi ad ampie vallate rifugio di ovini e bovini al pascolo. Cena a base di specialità locali e pernotto in piccolo hotel di Opi a gestione familiare in camere doppie e triple con bagno privato.

 

Appassionato ★★★☆

Durata 5 h, Distanza 12 km, Dislivello 500 m

 

3

 

3° Giorno
Colazione in struttura e spostamento in auto verso il passo del Diavolo. Una suggestiva passeggiata ci conduce nella Valle della Cicerana, frequentata da lupi, orsi e cervi, un balcone panoramico sulla piana del Fucino, nei tramonti umidi sembra riapparire il vecchio lago prosciugato dal principe Alessandro Torlonia. Continuiamo la passeggiata verso una delle faggete più spettacolari del parco: la faggeta di Moricento, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall'Unesco. Cena a base di specialità locali e pernotto in piccolo hotel di Opi a gestione familiare in camere doppie e triple con bagno privato.

 

Appassionato ★★★☆

Durata 5 h, Distanza 12 km, Dislivello 500 m

 

4

 

4° Giorno
Colazione in struttura. Per concludere il viaggio in bellezza, il borgo più piccolo dell’intera vallata: Civitella Alfedena, con le sue armoniose architetture e posto alle pendici del Monte Sterpi D’Alto. In cammino su uno dei sentieri più emblematici del Parco: l'anfiteatro della Camosciara, ambiente di elezione per il Camoscio appenninico che grazie alla protezione di cui ha goduto su queste montagne è sopravvissuto all'estinzione. A seguire, ci attende un’escursione in canoa canadese sulle dolci acque del lago di Barrea. Saluti finali e termine dei nostri servizi.

 

Principiante ★★☆☆

Durata 4 h Distanza 5 km Dislivello 550 m

Costi

Scarica PDF del viaggio

La tua guida

Serena Creato

Vive da sempre in un piccolo paesino dell'entroterra abruzzese; predilige gli ambienti montani, le foreste selvagge e gli antichi borghi della sua terra, dove natura, identità ed esperienze umane si fondono in un unico oggetto culturale. Nei suoi trekking non possono mancare la convivialità, il rispetto per il territorio e dei suoi abitanti. Ama la cucina verace il profumo del mattino e le storie degli anziani, e vuole condividere con gli altri quanto ha imparato e impara ogni giorno dai suoi posti del cuore.

Penali e Assicurazioni

Chiedi informazioni: è gratis!

* campi obbligatori

Share

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Altri viaggi che possono interessarti